Categoria: Storie di vita

Regaliamo una speranza al piccolo Ismael

Il piccolo Ismael vive in un villaggio nei pressi della nostra Missione di Tai in Costa d’Avorio.

E’ affetto da Infermità Motoria Cerebrale (IMC) e ipotonia muscolare degli arti inferiori, ha grandissime difficoltà nei movimenti e per questo motivo non è in grado di camminare. Le nostre Suore l’hanno portato da uno specialista, che a seguito della diagnosi ha previsto il ricovero del piccolo Ismael, che quale dovrà sottoporsi ad una serie di sedute riabilitative ed avrà bisogno di ulteriori calzature correttive.

Continua a leggere

Cosa vuol dire adottare un bambino a distanza?

 

 

 

 

 

 

Adottare un bambino a distanza vuol dire assicurargli il diritto di vivere e crescere accanto alla propria famiglia nel suo Paese d’origine. Con l’adozione a distanza gli darai la possibilità di accedere ai programmi educativi, a cure e previdenza sanitaria e a ricevere un’adeguata alimentazione.

Con solo € 260,00 all’anno (0,80 centesimi al giorno) potrai garantire ad un bambino/a un futuro migliore.

Sostenere un bambino a distanza attraverso la nostra Fondazione è semplicissimo, basta cliccare QUI e compilare il form di richiesta.

Riceverai a casa la fotografia e delle notizie di un bambino o una bambina in difficoltà, e potrai nel tempo seguirne la crescita.

 

AIUTACI A FARLI CRESCERE!

Aiutiamo Mohumouni ad andare all’Università!

Lui è Mohumouni, ha 21 anni e frequenta la nostra Missione di Tai fin da quando era bambino. Nel corso degli anni, grazie al Vostro sostegno, è riuscito a frequentare la scuola e diplomarsi con ottimi voti. Quest’anno ha brillantemente superato l’esame di ammissione per la Facoltà di Geografia, che si trova ad Abidjan (la capitale della Costa d’Avorio) a diversi chilometri dalla sua abitazione. Visti i suoi problemi di deambulazione Mohoumi non può raggiungere l’Università, vogliamo quindi dargli la possibilità di continuare il suo percorso di studi, e fare in modo che i suoi progetti diventino realtà.

Il nostro obiettivo è quello di procurargli un mezzo a tre ruote che gli permetta di spostarsi in autonomia e tranquillità.

Se anche Tu vuoi aiutarlo, scopri tutti i modi per sostenerci cliccando QUI.

Grazie!

 

L’emozionante racconto di Gianpietro Bassani

La prima domanda che mi è stata posta, dopo aver manifestato l’intenzione di ritornare in Costa d’Avorio, fu: “Perché lì?”, e di seguito “Se vuoi impegnarti, perché lì e non qui?” Onestamente, una risposta completamente convincente, a giudicare dalla faccia dell’interlocutrice, non l’ho data.

Avevo incontrato più volte Suor Anna Rita, con la quale avevo collaborato per cinque mesi in Burkina Faso; da sei anni si trovava in Costa d’Avorio, e da alcuni anni a Bloléquin, dove ero stato dieci anni fa nei momenti finali di una guerra, che definire civile non è proprio corretto.

Continua a leggere

Natale all’orfanotrofio di Blolqeuin

canti, balli e doni per gli ospiti del nostro Orfanotrofio  

Il S. Natale, per i nostri piccoli ospiti dell’Orfanotrofio di Blolequin, è stato festeggiato con grande gioia e serenità, ed una grande festa.
I circa 30 bimbi che attualmente vivono nella struttura sono rimasti orfani a causa delle dure e sanguinose guerre civili avvenute negli ultimi anni, dalle continue epidemie di malaria e dalla situazione di povertà che colpisce il Paese.
Per questo, la nostra Comunità si impegna ogni giorno, ad offrire loro cibo, istruzione, cure mediche di base ma soprattutto amore e calore.

Continua a leggere